Montecatini Val di Cecina intitola una piazza a Sergio Ramelli

 “Al consiglio comunale di Montecatini Val di Cecina si è scritta una bella pagina politica di pacificazione senza steccati ideologici. Ho votato con maggioranza e il resto dell’opposizione all’unanimità, che la piazza sottostante il palazzo comunale venga intitolata a Sergio Ramelli. Un ringraziamento speciale al sindaco Cerri e alla sua maggioranza che con il voto di ieri sono diventati la capitale d’Italia della pacificazione politica”

Con queste parole il consigliere comunale Marco Costanzi ha annunciato che nel comune di Montecatini Val Cenina, la piazza sottostante il comune verrà intitolata a Sergio Ramelli.

Da quel 23 aprile 1988 in cui s’inaugurò a Verona la prima via dedicata a Sergio Ramelli, grazie all’impegno e alla determinazione dell’allora Consigliere Comunale del M.S.I.-D.N., Nicola Pasetto, sono passati 31 anni, ma il ricordo è la memoria di Sergio perdurano ne tempo. E a tesimoniarlo sono le 28 intitolazioni toponomastiche effettuate nel corso di questi anni e quelle che sono ancora in itinire.

Questa è la seconda intitolazione di questo 2019, dopo Ascoli Piceno, e sta a testimoniare la sempre maggior voglia, da tutte le parti, di superare quei tragici anni in cui Sergio fu assassinato. Di mettere la parola fine ad un periodo di odio e di violenza lasciando un monito per le generazioni future affinchè non vi siano più simili accadimenti.